Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 novembre 2011 7 20 /11 /novembre /2011 21:34

Gallia Cesare 57 aC png

Cesare nel suo "De bello Gallico" parla di Ocelum.

In questa pagina mi limito a citare le parole del mio amico Mauro Biglino (grande studioso di civiltà antiche, e traduttore della Bibbia dall'Ebraico masoretico – e autore di libri davvero rivoluzionari sul tema!!), che ho poco alla volta coinvolto e – credo – appassionato, nel corso di alcune escursione montane, sulle tracce dell'antica città di Ocelum).

 

Ecco che cosa scrisse in un nostro articolo, uscito sulla rivista Fenix lo scorso anno:

 

«Data la quantità di resti e le dimensioni del comprensorio su cui sono distribuiti, possiamo forse comprendere meglio le parole di Cesare che nel De Bello Gallico (1,10) scriveva:

«… ipse in Italiam magnis itineribus contendit duasque ibi legiones conscribit et tres, quae circum Aquileiam hiemabant, ex hibernis educit et, qua proximum iter in ulteriorem Galliam per Alpes erat, cum his quinque legionibus ire contendit. Ibi Ceutrones et Graioceli et Caturiges locis superioribus occupatis itinere exercitum prohibere conantur. Compluribus his proeliis pulsis ab Ocelo, quod est citerioris provinciae extremum, in fines Vocontiorum ulterioris provinciae die septimo pervenit; inde in Allobrogum fines, ab Allobrogibus in Segusiavos exercitum ducit».

 

In sintesi, egli prese cinque legioni e con queste si accinse a combattere le popolazioni che gli impedivano il passaggio e solo dopo compluribus proeliis, cioè “molte battaglie”, riuscì a vincere la resistenza dei Caturigi, dei Ceutroni, dei Graioceli, e a cacciarli dal territorio di Ocelum (“pulsis ab Ocelo”).

Questi celto-liguri erano evidentemente bene attestati in posizioni facili da difendere, celate tra gli alberi che coprivano il versante del monte, e dalle quali potevano attaccare facilmente un esercito che passasse in fondo valle».

 

 

E così concluse la sua parte di articolo (parole che davvero suscitano l'interesse e dovrebbero provocare un certo stupore, caro lettore, perché pronunciate da una persona solitamente sobria, rigorosa, ultra-letterale – non sognatrice e spesso "fantasiosa" come il sottoscritto, lo riconosco! – nell'attenersi ai testi e alle fonti antiche):


«Ancora oggi guardando dalla valle non si riesce ad immaginare che i boschi fitti che ricoprono la sinistra orografica di quella parte dei versanti nascondano tante costruzioni».

 

 

 

Per informazioni su Mauro Biglino, si vedano:

http://www.macrolibrarsi.it/autori/_mauro-biglino.php

http://www.bibbia-alieni.it/?tag=mauro-biglino

https://www.facebook.com/people/Mauro-Biglino/1380969961

 



Condividi post

Repost 0
Published by ocelum-rama - in Documenti
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di ocelum-rama
  • Blog di ocelum-rama
  • : sulle tracce delle misteriose civiltà di Rama e di Ocelum in Val di Susa. Ritrovamenti e rivelazioni.
  • Contatti

Link