Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
29 settembre 2014 1 29 /09 /settembre /2014 15:14

Torno a scrivere e pubblicare dopo anni di silenzio... (son sempre combattuto tra il divulgare certe scoperte che ho fatto nel tempo, e il custodirle non parlandone a nessuno; alla fine, da buon ascendente bilancia, faccio un compromesso: dirò molte cose, pubblicherò foto, ma non rivelerò l'esatta ubicazione dei luoghi di cui parlo – dei luoghi sacri poi non parlerò quasi mai!).

Giunto nel frattempo al periodo post adolescenziale della maturità (40 anni suonati!) cercherò di scrivere con un tono meno faceto – mi firmavo "Rubiana jones"... – ma chissà: qualche amenità giocosa non riuscirò a trattenerla! (son pur sempre dei Gemelli). Anche qui, una via di mezzo – anche per non tediare troppo i lettori, con troppi dati storici e quant'altro.

 

Schermata-09-2456930-alle-16.13.05.png

 

Ieri meditavo seduto ai piedi di una stele (alta circa un metro, larga 60 cm) in zona super panoramica:

 

• davanti a me la Sacra di San Michele,

 

• a una cinquantina di metri la pietra coppellata (e con croci) più famosa della zona,

 

• dietro di me a una decina di metri la pietra "piè del diau" (piede, impronta del diavolo),

 

• sotto di me a 500 m Ocelum bassa orientale,

 

• alla mia destra in alto a un km di distanza Ocelum alta (tre Ocelum ho trovato, e in effetti Cesare nel De bello gallico parla se non ricordo male di tre guarnigioni galliche di Ocelum).

Ocelum su Wikipedia: l'ubicazione è esatta, perché allora non l'hanno trovata?

Cesare e Ocelum

 

Insomma, per farla breve, per la prima volta do un'occhiata alle incisioni rupestri: CH da una parte, e dall'altra IV. Guardo meglio. Son incisioni antiche: ormai levigate dal tempo e dagli agenti atmosferici, con macchioline di licheni sopra il solco. Dunque per quella che ormai è la mia esperienza ventennale di archeologia-misteriosa, son state scritte secoli e secoli fa.

 

Oggi cerco su Internet un sito che parli delle abbreviazioni latine. Leggo per CH questa spiegazione: Custos heredum, Custos hortorum (Custode degli eredi, degli antenati; Custode degli orti, dei giardini, delle aree sacre)

 

Cerco e rifletto. Trovo come "Custode dei giardini" riferimenti alla divinità Priapo (dal grande pene, in riferimento alla fertilità, giunta in area romana a partire dall'epoca augustea. Dunque comincia a delinearsi nella mia mente un quadro di questo genere. Nel IV secolo d.C. nella zona c'erano numerosi insediamenti romani (la gallica – celtica – Ocelum era ormai stata romanizzata; e troviamo in tutta l'area resti di "ville" romane (come a Rivera e Caselette, ma anche nei "miei" boschi è pieno di reperti, soprattutto pezzi di terracotta). Tra Rivera e Caselette c'è il monte Musinè, e secondo la leggenda (locale, un po' di parte, ma chissà) durante la notte a Costantino appostato a Rivoli, prima di scontrarsi con Massenzio, apparve una croce di fuoco (in sogno o "nella realtà") in cima al Musinè: capì che doveva abbracciare il Cristianesimo (IN HOC SIGNO VINCES) come religione di Stato, e da qui l'editto di Costantino (Milano) del 313 d.C. eccetera eccetera.

[per informazioni su Costantino in zona nel IV secolo, si legga al volo 

http://it.wikipedia.org/wiki/Battaglia_di_Torino_(312)

link

 

Tanto per pubblicare un esempio delle decine di croci antiche incise nelle rocce della zona:

100 0615

 

N.B. Dal punto in cui la stele del IV secolo è stata eretta, si vedono sia la cima del Musinè (secondo una leggenda comune "monte dell'asino" - asino connesso a Priapo, per la lunghezza del pene), sia la Sacra di San Michele (monte pirchiriano, "dei porci"), sia la cima di Roccasella (monte caprasio, "delle capre"): le montagne "sacre" di questa zona della Bassa val di Susa. 

Nel punto panoramico al centro delle tre cime, per quello che posso sentire-intuire, poteva esserci dunque un "luogo sacro" a Priapo, o comunque a una divinità posta a custoria dei "giardini" e/o degli antenati, degli "eredi". Una sorta di menhir - omphalos a custodia dell'area (menhir-omphalos che si trova esattamente davanti, dall'altra parte della Valle, a colle Braida.

Se cerchiamo su Wikipedia "in hoc signo vinces" troviamo scritto:

 

Poiché Eusebio non specifica il luogo in cui sarebbe avvenuto il fenomeno miracoloso, sono sorte varie leggende che lo hanno collocato in diverse parti d'Italia dove Costantino sarebbe passato. Una di queste che affermava che la croce sarebbe apparsa a Costantino alla vigilia della battaglia di Torino, stagliandosi al disopra del Monte Musinè, ha fatto sì che nel 1901, sulla cima del monte stesso venisse eretta una gigantesca croce sulla quale vi è una piastra con la seguente scritta: IN HOC SIGNO VINCES - A PERPETUO RICORDO DELLA VITTORIA DEL CRISTIANESIMO CONTRO IL PAGANESIMO RIPORTATA IN VIRTÙ DELLA CROCE NELLA VALLE SOTTOSTANTE IN PRINCIPIO DEL SECOLO IV SUA MAESTÀ IL RE VITTORIO EMANUELE III MARCH. MEDICI SEN. DEL REGNO CONT. CARLO E CONT. GIULIA CAYS DI CASELETTE.

 

 

La via delle Gallie, poco lontana.

100 0686100 0729-copia-1


Si vedano anche:

Ocelum in una carta dell'Ottocento

Il Musinè, monte sacro e magico (part I)

Ocelum in un'iscrizione romana del 330 d.C. circa

Esplorazioni a Ocelum col mio amico Mauro (part I)

 

 

 

Post scriptum:

Mi chiedevo, mentre inaspettatamente (a me stesso medesimo!) tornavo a scrivere dopo anni di inattività: ma perché proprio oggi "la vocazione"?

Molto semplice la risposta: oggi è il giorno dei santi arcangeli custodi dei luoghi di cui mi prendo cura: Gabriele (per la "mia" zona, d'acqua; e Michele, la zona dall'altra parte della Valle, Fuoco, Sacra di san michele – e da lì gli articoli sul "ponte sacro"). E Raffaele? Oggi è la Festa dei tre arcangeli!!

In raltà, ho il sospetto che gli arcangeli da festeggiare oggi fossero 4 (e trovo infatti moltissime incisioni rupestri di croci nelle rocce…), ma Uriel, essendo connesso anche all'energia sessuale, fu estromesso dalla micidiale censura cattolica... 

Beh, magari si rifà con gli interessi proprio oggi, con la scoperta del simbolo fallico priapeo!! (simbolo fallico-litico che ho trovato anche nell'area "magico-sacra" più famosa della Valle, il "Maometto". (Ma avremo modo di aprlarne...)

Buona vita e buona Festa degli Arcangeli intanto!

 

Andruid

 

Condividi post

Repost 0
Published by ocelum-rama
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di ocelum-rama
  • Blog di ocelum-rama
  • : sulle tracce delle misteriose civiltà di Rama e di Ocelum in Val di Susa. Ritrovamenti e rivelazioni.
  • Contatti

Link